Dall'età preistorica alla contemporaneità

La necessità di rappresentare il territorio risulta evidente fin dall'antica preistoria: da quando l'uomo agricoltore stabilìdei limita alle proprietà coltivate.

Prima della carta fu utilizzata la pietra, la ceramica, il legno ma sempre per fissare in un documento tangibile la conoscenza collettiva del territorio al fine di legittimare e riconoscere gli spazi.

Con il supporto di audiovisivi e la partecipazione ad un dialogo attivo, vengono presentate le tappe principali della storia della cartografia, promuovendo delle riflessioni continue sul processo evolutivo della conoscenza del territorio, sugli strumenti di rappresentazione e sulla finalità ed obbiettivi che tali operazioni si prefiggevano. 

 

Laboratori didattici
da eseguirsi in museo o in classe

  • Il gioco della geografia costruendo una mappa sulla base della conoscenza del proprio universo cognitivo.
  • Realizzazione di una mappa del proprio territorio usando metodi e grafie di tipo rinascimentale
  • Realizzazione di una copia di un'antica mappa rinascimentale, lavorando in gruppo su di un foglio di almeno tre metri per uno.
  • Schede cartografiche descrittive usando basi topografiche ed immagini fotografiche.
  • Da una base topografica preesistente realizzare una serie di carte tematiche (pendenze, esposizioni, uso del suolo, emergenze storiche, emergenze naturalistiche, ecc.)
  • I transetti: da una base topografica nota realizzare una serie di sezioni rappresentative del paesaggio (suoli agrari, aree urbane, ecosistemi naturali, ecc.)

 

Lezioni interattive
in Museo o in Classe

  • La carta geografica come strumento per riconoscere il territorio: dalla preistoria all'attualità.
  • Il Piave e il Montello nelle carte geografiche realizzate tra il 1300 e il 1700.
  • Il Veneto e altre regioni italiane nelle antiche rappresentazioni cartografiche.
  • Le carte tematiche: necessità ed uso.
  • Città e territorio, due modi diversi di rappresentazione cartografica.
  • Il globo terrestre: come si modifica la rappresentazione cartografica sulla base delle conoscenze acquisite.
  • Gli esploratori e l'uso della cartografia. 

 

Nota bene: Si possono preparare anche lezioni specifiche su argomenti da coordinare con il corpo docente, da effettuarsi in museo o in classe (durata da concordare)

 

     

    TEMPI E COSTI

    Lezione interattiva o audiovisiva in Museo
    Costo 4,20 €/studente + (3,00 € ingresso)
    Durata un'ora

    Laboratori didattici in Museo
    Costo 5,30 €/studente a laboratorio + (3,00 € ingresso se si fanno solo laboratori)
    Durata due ore a laboratorio

    N.B.: facendo due laboratori il costo è di 9,00 €/studente

    Lezione interattiva e/o laboratori didattici in classe
    Costo 58,00 €/ora + contributo tragitto
    Durata lezione un'ora 
    Durata laboratorio didattico due ore

    Attenzione: - per pagamenti in contanti € 53,00 all'ora;