zampa

I centri estivi organizzati dalla Società Cooperativa Sociale ISTHAR

dal lunedì al venerdì

dal 22 giugno al 11 settembre

La frequenza minima può essere settimanale ma, nel caso di più settimane di frequenza, si consiglia di sciegliere 2 settimane consecutive come da programmi proposti, in modo da mantenere quanto più possibile gli stessi gruppi epidemiologici.

 

    settimana    argomento  
     Settimane della Natura    
I   22 giugno - 26 giugno   Gli ospiti dell'Orto
II   29 giugno - 3 luglio   Animali: chi si estingue è prduto!  
    Settimane delle Scienze      
III   6 luglio - 10 luglio   Un mare di Oceani  
IV   13 luglio - 17 luglio   Seguendo il Vento  
    Settimane dell'Uomo      
V   20 luglio - 24 luglio   Illustrando Paul Klee  
VI   27 luglio - 31 luglio   Rompicapo spaziale  
    Settimana dei Dinosauri      
VII   3 agosto - 7 agosto   Mettiamo luce sui Dinosauri  
-   dall'8 agosto al 23 agosto   chiusi   
    Settimane della Preistoria      
VIII   24 agosto - 28 agosto   Andiamo a Caccia  
IX   31 agosto - 4 settembre   Terra tra le dita  
X   7 settembre - 11 settembre   Giochi, che Storia!  
 

 

Orari

Mattina 1: entrata tra le 7,45 e le 8,15 e uscita tra le 11,45 e le 12,15
Mattina 2: entrata tra le 8,15 e le 8,45 e uscita tra le 12,15 e le 12,45
Mattina 3: entrata tra le 8,45 e le 9,15 e uscita tra le 12,45 e le 13,15

 

Cosa portare

Uno zainetto facilmente identificabile con:
- il proprio astuccio ad uso personale per evitare condivisioni di materiale tra i bambini (contenente matita, gomma, temperino, forbice, righello, alcuni pastelli e alcuni pennarelli);
- una merenda e una bottiglietta d'acqua;
- un capellino per il solo e una felpa in caso di maltempo;
- cambio cmpleto per i bambini della materna.

 

Indicazioni per la prevenzione da COVID-19

Adulti e bambini potranno accedere solo indossando mascherina (non obbligatoria per i bambini sotto i 6 anni) e sanificando, anche ripetutamente, le mani. I bambini saranno acompagnati all'ingresso possibilmente dallo stesso adulto accompagnatore (preferibilmente con meno di 60 anni), dove verrà misurata la febbre sia al bambino che all'adulto e nuovamente all'uscita. Sarà richiesto di rispettare il distanziamento tra le persone e non dovranno avvenire assembramenti. In caso di sintomi (es. febbre, difficoltà respiratorie, perdita del gusto e dell'olfatto, mal di gola, tosse, congestione nasale, congiuntivite, vomito, diarrea,...)del bambino o di un familiare, il bambinonon dovrà essere accompagnato al centro estivo e dovrà essere contattato il medico. Nel caso la sintomatologia si presenti durante le attività il bambino sarà isolato immediatamente e verrà contattata la famiglia. La biancheria dei bambini dovrà essere lavata giornalmente ad una temperatura maggiore di 60° C. in caso di patologie specifice del bambino o di un familiare si consiglia di contattare il medico prima dell'iscrizione.

 

Priorità di accesso in caso di sovrannumero di iscrizioni:

famiglie che già utilizzavano i servizi dell’ente gestore
- minore certificato (per il quale deve essere prevista la presenza di un OSS o di una persona dedicata)
- nuclei familiari monoparentali con genitore lavoratore
- minore figlio di genitori lavoratori e assenza di rete parentale a supporto
- minore figlio di genitori entrambi lavoratori
- fratelli e sorelle in età 0-17 anni
- minori residenti nel comune di Crocetta del Montello

DEPLIANT ESTATE IN MUSEO 2020:

 

COSTI SETTIMANALI ESTATE IN MUSEO 2020

Iscrizione e quota assicurativa (valida fino al 31/5/21, anche per notti onatale al museo - da dirito all'ingresso gratutito per tutto il periodo di valenza)     € 20,00
Mattina     € 90,00
Giornata intera ( con pranzo al sacco da portare da casa)     € 160,00
Anticipo settimanale (da versare al momento dell'iscrizione)     € 10,00
       

 

Come fare l'iscrizione:

Scaricare il modulo e il patto di responsabilità reciproca dai link sottostanti. 

MODULO DI ISCRIZIONE:

Patto di responsabilità reciproca:


 
Modulo di delega per il ritiro da parte di terzi:

Il modulo di iscrizione e il patto di responsabilità reciproca devono essere letti con attenzione, compilati e firmati da entrambi i genitori e inviati via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Al momento della conferma di avvenuta iscrizione potranno essere effettuati i pagamenti solo tramite bonifico bancario. Devono essere versati € 20,00 di quota di iscrizione e € 10,00 di anticipo per ogni settimana di iscrizione, per garantire il posto. Il saldo dovrà essere effettuato entro 10 giorni dall'inizio del periodo prescelto altrimenti la prenotazione del posto e l'anticipo versato saranno persi.

REGOLAMENTO E ACCORDO ESTATE IN MUSEO 2020

Art. 1 - PERIODO DI APERTURA, ORARIO E ISCRIZIONE: il Centro Estivo “Estate in Museo 2020” è aperto dal 22 giugno al 4 settembre (potenziali proroghe in base all’inizio dell’anno scolastico) con i seguenti orari: mattina 1 (7,45-12,15), mattina 2 (8,15-12,45), mattina 3 (8,45-13,15).  L’iscrizione è aperta a bambini di età compresa tra i 4 anni (nati nel 2015) e i 14 anni (nati nel 2006). L’iscrizione a Estate in Museo è regolare quando i genitori (o chi esercita la patria potestà sul minore) compilano e firmano il modulo di iscrizione in tutte le sue parti (conpreso accordo tra le parti e patto di responsabilità reciproca), inviandolo esclusivamente a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e, a conferma dell’iscrizione da parte della segreteria, versando la quota di iscrizione (comprensiva di assicurazione) di € 20,00 e € 10,00 di anticipo per ogni settimana di frequenza, fin tanto che non saranno versati gli anticipi l’iscrizione non sarà definitiva e pertanto i bambini potrebbero perdere il posto riservato. L’iscrizione di soggetti portatori di handicap può avvenire con l’inserimento di massimo 1 soggetto per ogni gruppo costituito e previa valutazione con l’equipe ulss di riferimento per verificare se sussistono i requisiti per l’inserimento del soggetto in struttura al fine di garantire la sicurezza. Il soggetto accettato  potrà  partecipare alle attività solo se seguito dal personale responsabile assegnato dall’azienda ULSS di competenza, in caso di forzata o accidentale assenza di tale operatore non possiamo ricevere i bambini iscritti alle attività giornaliere. 

Art. 2 - PRENOTAZIONI E QUOTE DI FREQUENZA: frequenza minima settimanale (da lunedì a venerdì), in caso di più settimane si consiglia l’adesione ad almeno due settimane come da programmi proposti. Le settimane di frequenza devono essere indicate sul modulo, con la corresponsione dei relativi anticipi. Le iscrizioni sono sempre aperte ma fino al raggiungimento del massimo di partecipanti. Il SALDO delle quote settimanali deve essere effettuato anticipatamente entro 10 giorni dall’inizio della settimana di frequenza. Le quote di frequenza per l’anno 2020 sono suddivise in: solo mattina € 90,00. In caso di malattia improvvisa non sarà restituita la quota versata. La variazione di settimane già prenotate si accetterà esclusivamente se comunicata almeno 10 giorni prima dell’effettiva frequenza con spostamento dell’acconto sul saldo di altre settimane, spostamenti oltre questo termine saranno soggetti alla penale di € 10,00 per ciascuna settimana. I giorni di frequenza non usufruiti per assenza dell’iscritto, non daranno diritto a rimborsi. I genitori saranno puntuali nel portare e venire a prendere il bambino, altrimenti non sarà possibile accettare l’iscritto. Nel caso in cui il bambino venga prelevato da terza persona sarà obbligatoria una delega firmata da entrambi i genitori. 

Art. 3 - SANZIONI E CONTROVERSIE: nel caso in cui il genitore sia ritardatario o inadempiente nel versare le quote l’iscritto potrebbe perdere il posto riservato nella settimana e l’anticipo verrà trattenuto come penale. L’iscritto è tenuto ad un contegno rispettoso con i propri compagni e gli educatori, non sporcherà, né recherà danno alla struttura. Ogni danno a cose, persone e animali, sarà oggetto a sanzioni. Non è consentito portare telefonini, salvo richiesta motivata in segreteria. Per “gravi problemi” di qualsiasi natura del bambino non segnalati dal genitore all’atto dell’iscrizione, o nel caso in cui l’iscritto che per motivi di scorretta condotta risulti essere pericoloso per se stesso, per i compagni o per gli animatori, il coordinatore, previo colloquio, si riserverà la facoltà di sospendere l’erogazione del servizio all’iscritto.

Art. 4 - INFORMATIVA E CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEGLI ARTICOLI 13 E 23 DEL D.LGS.N.196 DEL 30 GIUGNO 2003 E DEL GDPR - REGOLAMENTO UE 2016/679
I dati personali che Lei vorrà fornirci tramite la presente scheda, saranno da noi trattati manualmente e con mezzi elettronici per le finalità statistiche, di archiviazione degli stessi e dell’invio da parte nostra di comunicazioni di eventuali nuove iniziative e informazioni commerciali relative ai prodotti e servizi da noi offerti. Ai sensi dell’art.7 del D. Lgs. N. 196/2003 Lei ha diritto, tra gli altri, di ottenere la conferma dell’esistenza dei Suoi dati, di chiederne la cancellazione, il blocco, l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione, di opporsi al trattamnto, rivolgendosi al titolare del trattamento. Il titolare del trattamento è Isthar società cooperativa sociale con sede a Vidor, Via Scandolera 87. La informiamo, inoltre, che il trattamento dei Suoi dati personali verrà effettuato in condizioni di sicurezza, rispettando gli obblighi di legge. 

È richiesto consenso al trattamento dei dati personali propri e del proprio figlio per finalità amministrative, statistiche e di archiviazione. (obbigatorio ai fini dell’iscrizione) e consenso al trattamento dei propri dati personali per ricevere comunicazioni su iniziative, servizi e prodotti.

Art. 5 - AUTORIZZAZIONI: è richiesta autorizzazione per la ripresa di video e fotografie nell’ambito della documentazione a scopo didattico.

Art. 6 - ACCORDO APERTURA SERVIZIO tra ISTHAR Società Cooperativa Sociale, il personale e i genitori dei bambini iscritt

È fondamentale leggere attentamente ogni punto. Grazie.

  • L’attivazione del servizio risulta prioritaria per la tutela del benessere dei minori in un’ottica di ripresa del percorso educativo, di crescita e di socializzazione.  Sarà importante la sorveglianza e l’individuazione precoce di eventuali soggetti sospetti e/o positivi a COVID-19 in stretta collaborazione tra genitori, servizi educativi, Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta e Servizi di Igiene e Sanità Pubblica. 
• Per tanto viene condiviso e sottoscritto il presente accordo tra l’ente e i lavoratori/personale e i genitori coinvolti per l’accettazione delle indicazioni e delle regole di gestione dei servizi destinati ai minori  frequentanti. 
• Le modalità di accesso al servizio prima della riapertura devono essere accettate e scrupolosamente rispettate pena l’interruzione immediata dell’accordo (non sono previste restituzione della quota di adesione); 
• L’accordo andrà rivalutato nel tempo in considerazione delle eventuali nuove indicazioni di carattere scientifico, sulle raccomandazioni di carattere nazionale ed internazionale e in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico. 
• Nel caso di domande in sovrannumero rispetto ai posti disponibili verranno considerate le priorità indicate sopra.

• Indicazioni generali 
In base alle indicazioni regionali, le misure generali di prevenzione e mitigazione del rischio che rimangono da applicare, in quanto fattori di protezione “chiave” sia nei contesti sanitari sia di comunità, includono le seguenti azioni: 
1. praticare frequentemente l’igiene delle mani con acqua e sapone per almeno 40-60 secondi o con soluzioni/gel a base alcolica e in tutti i momenti raccomandati (prima e dopo il contatto interpersonale, dopo il contatto con liquidi biologici o con le superfici); 
2. evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani; 
3. tossire o starnutire all’interno del gomito con il braccio piegato o di un fazzoletto, preferibilmente monouso, che poi deve essere immediatamente eliminato; 
4. evitare contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone, in particolare con quelle con sintomi respiratori; 
5. in caso di febbre e/o sintomi respiratori (e/o gastrointestinali in particolare nei bambini) non uscire di casa e contattare il proprio medico curante; 
6. indossare la mascherina ed eseguire l’igiene delle mani prima di indossarla e dopo averla rimossa ed eliminata; 
7. sarà praticata un’accurata igiene degli ambienti e delle superfici. Sarà inoltre privilegiata l’attività all’aria aperta, mentre gli spazi chiusi saranno frequentemente areati evitando situazioni di disagio/discomfort (es. correnti d’aria);

• Distanziamento sociale tra bambini/ragazzi e tra minori e personale
È fondamentale organizzare l’attività ricreativa ed educativa prevedendo spazi adeguati e piccoli gruppi di bambini al fine di promuovere il distanziamento interpersonale. Si prevede un rapporto personale educativo e minori di: -  1:5 nel caso di bambini da 0 a 5 anni; -  1:7 nel caso di bambini da 6 a 11 anni; -  1:10 nel caso di ragazzi da 12 a 17 anni. La composizione dei gruppi sarà garantita costante nel tempo (min. una settimana). I gruppi devono considerarsi come unità epidemiologiche e devono preferibilmente essere formati da bambini che appartengano al minor numero possibile di gruppi di familiari. Verranno evitati possibili contatti tra gruppi diversi di bambini in modo che, nell’eventualità di un caso di COVID-19, sia più limitato possibile il numero dei “contatti stretti”, facilitando le conseguenti attività di ricerca e monitoraggio dei contatti stessi,  limitando la possibilità di casi secondari. 

• Controllo e monitoraggio dello stato di salute di bambini, genitori e personale 
Per prevenire ogni possibile contagio da SARS-CoV-2 è fondamentale che qualunque persona che presenta sintomi che possano far sospettare un’infezione (a titolo di esempio non esaustivo: anosmia, ageusia, febbre, difficoltà respiratorie, tosse, congiuntivite, vomito, diarrea, inappetenza) non faccia ingresso nella struttura e venga invece invitata a rientrare al domicilio e a rivolgersi al medico curante. Fondamentale è la collaborazione con i genitori che non dovranno portare il minore al servizio educativo in caso di sintomatologia sia del minore stesso che di un componente del proprio nucleo familiare, rivolgendosi al pediatra o al medico di medicina generale per le valutazioni del caso. La firma del presente accordo vale come autodichiarazione dello stato di buona salute e di non essere in  quarantena o isolamento domiciliare fiduciario, valevole per il dichiarante e per tutti i familiari e conviventi, compresi i minori iscritti o non iscritti, per tutto il periodo di frequenza. Dovrà essere garantita una forte alleanza tra genitori e servizi educativi, volta a favorire una comunicazione efficace e tempestiva qualora un genitore/convivente del bambino, presentasse sintomatologia febbrile o respiratoria. Tale aspetto dovrà, in via prudenziale, essere considerato un possibile campanello d’allarme, anche in assenza di sintomi nel bambino, che richiederà le opportune sinergie con Pediatra di Libera Scelta, Medico di Medicina Generale del genitore/convivente e Servizio di Igiene e Sanità Pubblica. 
La struttura prevede giornalmente la misurazione della temperatura corporea per tutti i minori, genitori o accompagnatori e personale dipendente all’ingresso e all’uscita e per chiunque debba entrare nella struttura. Inoltre, in particolare in questa fase di avvio sperimentale, in considerazione del fatto che nella maggior parte dei casi l’espressività clinica di COVID-19 in età pediatrica si caratterizza per forme asintomatiche o paucisintomatiche a carico principalmente degli apparati respiratorio e gastrointestinale, particolare attenzione deve essere posta alle condizioni di salute dei genitori, familiari e conviventi (contatti stretti) di tutti i bambini che frequentano la struttura. 
Si precisa inoltre che, per tutti i minori con patologie specifiche o in caso di familiare/convivente del bambino affetto da condizioni che possano determinare una situazione di maggiore rischio di infezione da SARS-CoV-2, si sottolinea l’importanza delle valutazioni cliniche del Pediatra di Famiglia e del Medico di Medicina Generale in relazione all’idoneità alla frequenza del servizio per l’infanzia e anche per l’eventuale necessità di applicare misure protettive aggiuntive individualizzate.

•Accoglienza dei bambini 
1. I minori potranno entrare presso la struttura accompagnati da un genitore per volta, è preferibile che sia sempre lo stesso genitore o quanto meno la stessa figura di riferimento. 
2. E’ preferibile che gli accompagnatori non siano persone con più di 60 anni e minori ancorché fratelli/sorelle. 
3. Sarà organizzata una zona di accoglienza all’esterno, segnalando con appositi riferimenti le distanze da rispettare. 
4. Se possibile verranno indicate più porte di entrata e di uscita, garantendo la presenza di soluzione idroalcolica, segnalata da apposite indicazioni, per la sanificazione delle mani; 
5. È prevista la rilevazione quotidiana della temperatura corporea, congiuntamente a quella del genitore, all’arrivo in struttura e all’uscita: in caso di temperatura ≥ 37.2° all’ingresso il bambino non potrà accedere alla struttura e dovrà essere il genitore a contattare il proprio Pediatra di Libera Scelta o il Medico di Medicina Generale. 
6. in caso il minore o un familiare presentino febbre e/o sintomi respiratori (e/o gastrointestinali in particolare nei bambini) non uscire di casa e contattare il proprio medico curante.
7. Verrà accolto e consegnato solamente un minore per volta per area di accesso (triage). 
8. Il lavaggio delle mani del minore sarà effettuato al suo arrivo dal personale del servizio non appena sarà lasciato dai genitori, poi verrà offerto ai bambini/ragazzi, oltre ai soliti rituali, in modo sistematico, ad ogni cambio attività. 
9. La biancheria utilizzata dai minori dovrà essere lavata dai genitori quotidianamenta ad una temperatura maggiore di 60° C.
10. Sul modulo di iscrizione verrà richiesto l’orario presunto di arrivo e di partenza, diviso per fasce orarie in modo da evitare assembramenti, non saranno tollerate disattenzioni in questo ambito in quanto non ci possono essere incroci tra i gruppi e dovranno essere rispettate le fasce orarie prestabilite.
11. Non è consentito portare dall’esterno all’interno della struttura oggetti o giocattoli (carte da gioco, peluches, …) 
12. Per evitare condivisioni di materiale si richiede ad ogni bambino di portare il proprio astuccio con i propri materiali personali (matita, gomma, temperino, forbice, righello, alcuni pastelli e alcuni pennarelli)e la merenda/pranzo e acqua da casa. 

• Genitori dei bambini 
1. Ai genitori (o accompagnatori) non è consentito l’accesso alla struttura ad eccezione che per l’area accoglienza/commiato. 
2. Ai genitori non è consentito sostare negli spazi esterni (inclusi piazzale o parcheggio antistante) per chiacchierare con altri genitori, evitando il formarsi di assembramenti.
3. I genitori devono sempre essere muniti di apposita mascherina correttamente posizionata e dovranno rispettare le regole di distanziamento. 
4. All’ingresso dell’area di accoglienza/commiato, e comunque prima di procedere ad entrare in contatto con qualsiasi superficie o oggetto, il genitore dovrà lavarsi le mani con soluzione idroalcolica. 
5. È prevista la rilevazione quotidiana della temperatura corporea all’ingresso e all’uscita a tutti i genitori/accompagnatori contestualmente a quella del minore: in caso di T ≥ 37.2° del genitore/accompagnatore, il bambino e il genitore verranno immediatamente allontanati dalla struttura e invitati a rivolgersi al proprio medico curante. 

•• Caso confermato di COVID-19 
Nell’eventualità di presenza di un caso confermato di COVID-19 che frequenta il servizio per l’infanzia e l’adolescenza (personale dipendente o minore) si procederà come segue: 
1. il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica territorialmente competente viene tempestivamente informato attraverso le modalità previste dal flusso informativo regionale; 
2. il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dispone l’immediata chiusura della struttura per un periodo iniziale di 2-5 giorni per mettere in atto le misure di contact tracing, sorveglianza sanitaria, isolamento domiciliare fiduciario e quarantena sulla base delle valutazioni di competenza. I componenti del gruppo interessato vanno posti in quarantena con esecuzione di tampone nasofaringeo dopo 14 giorni; 
3. tutte le famiglie di eventuali altri gruppi vengono tempestivamente informate e invitate in misura precauzionale a rispettare il distanziamento sociale in attesa degli esiti dell’inchiesta epidemiologica; 
4. sulla base delle attività di contact tracing il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, con la collaborazione di struttura e genitori, individua tutti i soggetti che sono stati o possono essere stati a contatto stretto con il caso (es. personale dipendente a contatto con il gruppo a cui appartiene il bambino, e gli altri bambini del gruppo ristretto) per i quali va quindi disposto il periodo di isolamento domiciliare fiduciario o la quarantena e l’esecuzione del tampone nasofaringeo; 
5. il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica valuterà se estendere l’esecuzione dei controlli anche ad altri contatti occasionali all’interno della struttura in funzione della tipologia del contatto stesso e in virtù degli esiti dei test effettuati; 
6. tutti gli ambienti con cui il caso positivo di COVID-19 è venuto in contatto devono essere sottoposti a ricambio dell’aria, a pulizia e disinfezione, se possibile aspettando almeno 24 ore, prima di poter riaprire al pubblico, in accordo con il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica territorialmente competente; 
7. il caso positivo per COVID-19 (bambino o operatore) potrà riprendere la frequenza del servizio per l’infanzia solo dopo la documentazione dell’avvenuta guarigione clinica contestualmente alla negativizzazione di due tamponi nasofaringei ripetuti a distanza di almeno 24 ore uno dall’altro. 

• Contatto di un soggetto che frequenta il servizio con un caso confermato di COVID-19 (non frequentante il servizio) 
Nell’eventualità di un soggetto che frequenta il servizio per l’infanzia (personale dipendente o bambino/ragazzo) che è stato contatto di un caso confermato di COVID-19, si dispone per il soggetto stesso la sospensione della frequenza e la quarantena ad opera del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica che provvederà agli accertamenti (incluso tampone nasofaringio al termine della quarantena) del caso in collaborazione con il PLS. 

• Bambino o operatore con sintomi sospetti (non confermato) 
In caso di soggetto (bambino o operatore) che frequenta la struttura e che presenta sintomi febbrili e/o respiratori (e/o gastrointestinali specie nel bambino), si dovrà procedere come segue: 
1. il soggetto deve essere immediatamente isolato, allontanato tempestivamente dalla struttura ed invitato a contattare il Medico di Medicina Generale o Pediatra di Libera Scelta e segnalare allo stesso che il bambino, o il lavoratore, sta frequentando una struttura per l’infanzia. 
2. nel caso trattasi di sintomatologia sospetta, sarà il medico curante che attiverà le procedure localmente previste per l’esecuzione del tampone nasofaringeo. Il soggetto sintomatico verrà posto in isolamento domiciliare familiare e tutti i contatti scolastici (bambini del gruppo e relativi operatori dedicati) verranno posti in quarantena in attesa dell’esito dei test diagnostici del caso sospetto: 1. In caso di tampone positivo vedere indicazioni per caso confermato. 2. In caso di tampone negativo per COVID-19: il soggetto ammalato potrà riprendere a frequentare gli ambienti scolastici ad avvenuta guarigione clinica mentre gli altri bambini ed operatori potranno riprendere a frequentare gli ambienti scolastici solo dopo la notifica dell’esito negativo del test diagnostico eseguito nel soggetto ammalato. 

• Genitore o convivente del bambino che presenta sintomi sospetti 
In considerazione del fatto che la letteratura scientifica pubblicata evidenzia che frequentemente la popolazione pediatrica manifesta forme asintomatiche o paucisintomatiche in caso di infezione da SARS-CoV-2, particolare attenzione deve essere posta alle condizioni di salute dei genitori, familiari e conviventi (contatti stretti) di tutti i bambini che frequentano la struttura. In caso di genitore o convivente che presenta sintomatologia febbrile o respiratoria, il bambino non dovrà frequentare il servizio, in attesa che il soggetto malato concordi con il Medico Curante le eventuali indicazioni e/o accertamenti. Il rispetto di tale indicazione rientra nell’accordo tra genitori ed ente gestore di cui in premessa. 


Art. 7 - FIRMA E ACCETTAZIONE CLAUSOLE

Con la firma del modulo di iscrizione si dichiara di aver preso visione e di aver accettato il regolamento e accordi in ogni sua parte, compresa normativa sulla privacy e autorizzazioni. Si dichiara altresì di accettare ogni conseguente provvedimento di cui fosse oggetto, in caso di innosservanza alle indicazioni contenute nel medesimo.