evoluzione genere homoIn questa area espositiva si affronta l'evoluzione dell'uomo grazie alle riproduzioni plastiche dei volti di Homo abilis, Homo erectus e Homo sapiens neanderthaliensis eseguite con le più avanzate tecniche computerizzate sulla base di crani ritrovati. Davanti ad ogni raffigurazione vi sono gli strumenti litici originali prodotti da quello specifico uomo. Di notevole valore il chopper donato al museo dallo stesso Donald C. Johanson scopritore di Lucy.

Si conclude con un grande specchio dove possiamo riconoscere le nostre fattezze di Homo sapiens; è stato scelto questo strumento per far comprendere come tutti gli uomini presenti oggi sul nostro pianeta, nonostante la pigmentazione diversa della pelle o tratti somatici differenti, siano tutti della stessa specie e della stessa razza.